Seleziona una pagina

Voglio morire ballando

non sopporto l’idea che la pietra

possa sopravvivere all’anima,

che l’universo in espansione

si contragga un giorno

al ritmo del mio respiro

ingoiando carne ossa e pensieri

di miliardi di uomini

vissuti

all’ombra della loro grandezza

A zia Lulù

Mai più il timore

ti ruberà sorrisi

e gesti

e tenerezza

e sogni.

Ballata

se gli fu fedele non gli fu mai accanto esaltò i suoi passi ma ignorò il suo pianto bevve alla sua fonte brindò alla sua fortuna dio della vita breve muto dietro ad ogni luna che sorge a notte piena a sfidar la sorte di chi fuggendo amore visse infine la sua morte....